Strategia di Sviluppo Locale 2014-2020


Progetti europei


Altre iniziative



Progetti realizzati


Archivio News

Multimedia

Link




       home
Alessandro Repetto: "L’Agenzia di Sviluppo GAL Genovese è uno strumento prioritario ed efficace per lo sviluppo del territorio"

24-02-2010 Da più di un anno ormai il GAL Appennino Genovese ha consolidato una nuova identità e missione aziendale, diventando Agenzia di Sviluppo GAL Genovese. In qualità di socio di riferimento, la Provincia di Genova ha  accompagnato il GAL in questa trasformazione, seguendo una logica di riorganizzazione che ha rappresentato un ulteriore salto di qualità per la società, riconoscendola come agenzia delle politiche di sviluppo e ampliandone le funzioni.
“Ora il GAL è una società snella, con bilanci certi che non gravano sui conti dell’ente pubblico – interviene Alessandro Repetto, presidente Provincia Genova - , in grado di supportare anche l’attività dell’Amministrazione provinciale nel campo della progettazione e gestione di bandi internazionali e più in generale per iniziative di sviluppo locale”.
Il GAL nasce per sostenere e promuovere uno sviluppo corretto ed equilibrato tra i diversi settori dell’economia locale, per individuare e ottenere i contributi europei più idonei, per effettuare un’attenta analisi dell’integrazione dei punti di forza tra costa ed entroterra, per proporre una logica innovativa che affronti i nodi del tessuto infrastrutturale su tutto il territorio, per garantire una concertazione con i soggetti istituzionali e sociali.
“In sostanza questa società rappresenta uno strumento essenziale per le politiche di sostegno finanziario allo sviluppo economico e produttivo – prosegue il presidente Alessandro Repetto - . In questi anni di attività ha maturato una grande esperienza e competenza professionale su diversi filoni, favorendo iniziative di promozione del territorio utili e importanti, penso per esempio alla rete degli Expo, e se da una parte è direttamente protagonista di vari progetti, dall’altra svolge una funzione di supporto alle idee dei vari soggetti locali, assumendo un ruolo di promozione e di coordinamento. L’arma vincente, infatti, è l’unificazione delle forze e delle risorse, che eviti una deleteria frammentazione e comporti, invece, una migliore funzionalità per le strategie e le politiche in atto, concentrando e gestendo meglio le risorse e ammortizzando i costi che, contrariamente, un’eccessiva articolazione farebbe aumentare, riducendone la possibilità di realizzazione”.
Una delle sue missioni principali dell’Agenzia di Sviluppo GAL Genovese è quella di coadiuvare dal punto di vista operativo la Provincia nel mettere a sistema il lavoro dei tanti soggetti che si occupano di investimenti e sviluppo del territorio.
“Quello della Provincia di Genova, infatti, è il ruolo naturale di gestore dell’area vasta – spiega il presidente Repetto - per realizzare azioni di sostegno dello sviluppo economico grazie a un forte coordinamento dei Comuni di piccole dimensioni e degli altri soggetti locali che necessitano di attività di supporto fondamentali per la promozione del territorio e delle sue caratteristiche e tipicità. Soprattutto nell’entroterra le idee sono tante, ma gli spazi limitati impongono selezioni mirate alla massima efficacia e il criterio essenziale di scelta sta nella qualità dei progetti piuttosto che nella loro quantità.
Possiamo parlare di reale sviluppo e di una incisiva strategia di marketing territoriale solo quando riusciamo a fare in modo che i progetti non nascano isolati ma siano contestualizzati in un territorio che offra servizi più ampi e dove siano in grado di creare le condizioni anche per politiche agevolate per gli operatori economici e i residenti. L’Agenzia di Sviluppo GAL Genovese può e deve avere un ruolo concreto in tal senso, rappresentare uno strumento prioritario ed efficace”.

Uno degli ambiti di intervento dell’Agenzia di Sviluppo Locale sono le Expo locali, vetrine del nostro entroterra.  A giugno dello scorso anno è stata stipulata una nuova intesa e sono stati stanziati rilevanti fondi per la rete locale degli Expo - Tigullio Mare, Fontanabuona, Valle Scrivia, Valle Stura e Val Polcevera – proprio per rafforzare questa realtà, unica in Liguria, che da anni la Provincia di Genova sostiene.
“L’accordo, che ha previsto quasi 200 mila euro, è stato raggiunto proprio per promuovere le diverse realtà produttive, la diffusione della cultura tradizionale, le produzioni artigianali e agroalimentari locali, valorizzando così il territorio - conclude Alessandro Repetto - . Il protocollo sottoscritto con la Regione Liguria e la Camera di Commercio consente, in tal modo, di consolidare ulteriormente l’attività e la specificità di questa rete espositiva così importante per promuovere le attività, i prodotti e le tradizioni locali e il fatto che tra gli sponsor istituzionali sia entrata anche la Regione è un ulteriore segnale di riconoscimento dell’importanza di queste manifestazioni espositive.
La strategia della Provincia resta quella di rafforzare il proprio ruolo con progetti innovativi, come è stato con Impresa Più, e lo faremo ancora di più in futuro con tutti i soggetti interessati a un patto di alleanza per la rinascita del territorio”.



Agenzia di Sviluppo Locale - GAL Genovese - P.IVA 01094850995  -  Informativa sui cookie credit