Strategia di Sviluppo Locale 2014-2020


Progetti europei


Altre iniziative



Progetti realizzati


Archivio News

Multimedia

Link




       home
Via libera della Commissione Ue alla coltura in Europa della patata transgenica Amflora, per uso industriale

03-03-2010 Con l'annuncio della Commissione europea si mette di fatto fine, dopo dodici anni, alla moratoria sulla coltivazione di ogm in Europa.

La decisione sulla patata Amflora riguarda la sua coltura ai fini industriali e l'utilizzo dei prodotti derivati dall' amido Amflora negli alimenti per animali.

La decisione della Commissione europea, oltre alla patata Amflora, riguarda anche la messa sul mercato di tre mais geneticamente modificati destinati ad essere utilizzati nell'alimentazione umana e animale. I cinque ogm autorizzati, ha sottolineato l'esecutivo Ue, sono stati ''esaminati con la piu' grande attenzione, in modo che le preoccupazioni espresse al riguardo della presenza di un gene resistente agli antibiotici siano pienamente tenute in considerazione''.

“Siamo contrati a questo tipo di scelta – spiega Massimo Angelini, presidente Consorzio Patata Quarantina - , che però non ci trova né stupiti né scandalizzati. Infatti tutta la politica europea del settore sta andando verso l’ampio sostegno all’agricoltura industriale e quindi con l’utilizzo di OGM.  L’obiettivo della politica europea è quello di avere una quantità sempre maggiore di prodotti,  a dispetto dalla qualità. Questa scelta danneggerà le varietà locali con l’imposizione di una sola qualità che sarà controllata solo dalle grandi imprese dell’industria sementiera e farmaceutica”.

"Oggi non sappiamo se gli OGM hanno effetti positivi o negativi sulla salute. Sicuramente possiamo dire che gli OGM non fanno bene al territorio - interviene Massimo Monteverde, agricoltore genovese - nel senso che sono lo specchio di un'agricoltura industriale. Un'agricoltura che toglie risorse ai piccoli coltivatori diretti per trasferirle alle multinazionali. Per la specificità del territorio ligure questo tipo di scelta è totalmente dannosa".
 


Agenzia di Sviluppo Locale - GAL Genovese - P.IVA 01094850995  -  Informativa sui cookie credit