Strategia di Sviluppo Locale 2014-2020


Progetti europei


Altre iniziative



Progetti realizzati


Archivio News

Multimedia

Link




       home
Escursioni nel nostro entroterra, dalla Val d'Aveto alla Fontanabuona

12-03-2010 Quando ci si trova nello spartiacque tra inverno e primavera, i nostri monti regalano a chi la vuole scoprire una bellezza particolare, lontana dalle masse, vicina al desiderio di sgranchire le gambe, di tirare un intenso sospiro di sollievo.
La Valle d’Aveto, la Valle Scrivia, Trebbia e Fontanabuona sono particolarmente ricche di opportunità in questo periodo.
Sabato 19 marzo, appuntamento con la speleologia nelle grotte del Parco dell’Aveto: una vera e propria iniziazione al mondo sotterraneo. Accompagnati da esperti speleologi si potrà visitare la Tana di Ca’ Freghé, una straordinaria cavità naturale altrimenti non visitabile.
La visita, che prevede l’attraversamento di stretti cunicoli e un breve soggiorno in grotta, è riservata ad escursionisti esperti. E’ consigliabile indossare indumenti pesanti e resistenti (se possibile una tuta da lavoro), per proteggersi dal fango stivali di gomma e robusti guanti da lavoro. Il Parco fornirà i caschetti con l’illuminazione. Il punto di ritrovo è presso la piazza di Conscenti alle ore 9, la durata prevista di circa quattro ore. E’ necessario prenotarsi al n° 0185-343370, il costo della visita è di 10 euro.

Domenica 20 sarà invece possibile effettuare l’ escursione “ciaspolata classica: cipolla - astass (la strada dei briganti)”. La gita durerà per l’intera giornata, in un percorso tra tra Maggiorasca e Groppo Rosso, sulla displuviale Aveto - Nure. La ciaspolata  sulla “strada dei briganti” e di collegamento fra antiche dogane durerà circa tre ore, tanto da scaldare i muscoli e vivere la magia dei rigori mattutini nella foresta di neve! Si proseguirà quindi fino alla vetta della Roncalla (m. 1683) con ampi panorami sulla Conca Tribolata. Rientro alla Cipolla con meritata calda colazione e intrattenimento... con giochi di “società” sulla neve. Rientro nel pomeriggio. L’appuntamento con la guida naturalistica abilitata è alle ore 09,45 presso il Prato Cipolla (seggiovia), viene consigliato un abbigliamento da trekking pesante con ghette, bastoncini e ciaspole. Il rientro è previsto per le ore 15,30.

Anche per la settimana seguente, domenica 28 marzo, sono previste belle escursioni, due in particolare quelle da segnalare.
Una è intitolata “Il Parco e l’Alta Via dei Monti liguri”: dal Passo del Portello, lungo l’Alta Via dei Monti Liguri, si raggiunge in breve la vetta del M. Lavagnola snodo orografico fra le valli Scrivia, Trebbia e Fontanabuona che, con i suoi 1118m, offre un panorama suggestivo sul Mar Ligure. Si prosegue il cammino in  discesa raggiungendo dapprima la Cappella della Costa (con sosta per il pranzo) e infine lo storico Castello di Torriglia da poco restaurato dove sarà possibile la visita guidata al suo interno. La gita durerà per l’intera giornata, con punto di ritrovo a Torriglia, presso la sede del Parco. Per ulteriori informazioni è possibile telefonare al numero  010-944175.
In Val d’Aveto è invece prevista, per lo stesso giorno, l’escursione guidata sulla vetta principale del nostro Appennino: il Monte Maggiorasca a metri 1805. La ciaspolata dal gusto alpino si snoderà dal Prato della Cipolla a metri 1580 fin sulla vetta della panoramicissima Rocca del Prete (m. 1666) e, attraverso l’ampia volta di faggi della bastionata sud del Maggiorasca, fin sulla vetta del Monte Picchetto (m. 1744). Dopo una colazione in vetta si attraverserà l’omonima foresta guadagnando la vetta maggiore con sosta di fronte alla statua di N. S. di Guadalupe. Discesa al Prato della Cipolla attraverso i versanti sedimentari del Monte Bue. Prima del rientro è prevista anche una merenda calda in rifugio. L’appuntamento con la guida naturalistica abilitata è alle ore 09.45, a Rocca d'Aveto. Le ore di marcia previste sono quattro e mezzo e l’abbigliamento consigliato quello da trekking invernale ma si tratterà di un’escursione facile, a stretto contatto con la natura. Il rientro è previsto per le ore 17.


Agenzia di Sviluppo Locale - GAL Genovese - P.IVA 01094850995  -  Informativa sui cookie credit