Strategia di Sviluppo Locale 2014-2020


Progetti europei


Altre iniziative



Progetti realizzati


Archivio News

Multimedia

Link




       home
Un nuovo modello di gestione dei rifiuti

31-03-2010 Si è svolto lo scorso 23 e 24 marzo a Genova il meeting internazionale tra i partner del progetto europeo Wasman: Italia, Francia, Spagna, Grecia, Cipro, Slovenia.
I partecipanti all'evento sono arrivati dall’Umbria ma anche da Nimes (Francia), Saragoza e Alcalà la Real (Spagna), Trikala (Grecia), Larnaca (Cipro) e Pivka (Slovenia) per una serie di incontri coordinati dall’Agenzia di Sviluppo Gal Genovese - che di questo progetto è uno dei partner – e con il coinvolgimento della Provincia di Genova.

“Grazie al partenariato in questo progetto, Italia, Spagna, Francia, Cipro e Grecia mettono a confronto le loro esperienze in questo settore - spiega Marisa Bacigalupo, presidente Agenzia di Sviluppo GAL Genovese - ma soprattutto definiscono gli standard comuni che tengono realmente conto delle diverse realtà territoriali”. (guarda il video dell'intervista).

Oltre agli incontri presso la sede del Gal, i partecipanti al meeting hanno avuto modo di visitare le modalità di raccolta e smaltimento rifiuti del Comune di Cogoleto.

“Questo incontro a Genova è stato molto utile per tutti i partner per capire realmente la situazione dei diversi territori - commenta Alexander Charalambous, responsabile del progetto Wasman per l'Agenzia di Sviluppo di Larnaca (Cipro) - . Per raggiungere i migliori risultati sarà necessario coinvolgere sempre di più le istituzioni locali, le associazioni, gli stakeholders in modo da continuare a scambiarsi in modo frequente le diverse esperienze”.(guarda il video dell'intervista).

L’obiettivo del progetto WASMAN (Waste Management as Policy Tools for Corporate Governance) è istituire un modello locale per la gestione dei rifiuti per la regione del Mediterraneo, che sia più efficiente ed economicamente efficace da un punto di vista della raccolta, del trattamento e dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani nei piccoli centri.
“Questo progetto è particolarmente innovativo per l’area del Mediterraneo soprattutto per la metodologia di analisi adottata - interviene Loredana Alfaré, coordinatrice del progetto Wasman per l'Agenzia Umbria Ricerche - .  Il risultato sarà quello di produrre un modello comune che potrà essere replicato con successo anche su altri territori, come quelli dei paesi della riva sud del Mediterraneo”.(guarda il video dell'intervista)


Provincia di Genova e Agenzia di Sviluppo Gal Genovese hanno scelto il Comune di Cogoleto che ha accettato di diventare località di riferimento per l’applicazione di questo nuovo modello.
Il Comune di Cogoleto è infatti uno dei tre Comuni, sull’intero territorio provinciale, ad avere un’organizzazione della raccolta dei rifiuti che prevede il pagamento della tariffa proporzionata all’effettiva riduzione dei rifiuti solidi urbani. Inoltre dispone dal 2004 di un Sistema di Gestione Ambientale certificato in conformità alla ISO 14001 a conferma dell’attenzione alle scelte in campo ambientale secondo procedure e regole standard predefinite e controllate.

“Abbiamo avviato un piano di smaltimento dei rifiuti che va incontro a quanto ci chiede l’Europa - dichiara Sebastiano Sciortino, assessore alle Risorse Ambientali della Provincia di Genova - . Wasman è infatti un progetto che affronta il nodo della raccolta differenziata, individua i siti di compostaggio sul territorio, si prefigge di ridurre drasticamente quanto va in discarica. Il nostro obiettivo è chiaro: realizzare una gestione dei rifiuti economica con vantaggi per il cittadino e compatibile per il territorio”. (guarda il video dell'intervista)






 -  Guarda le foto (5)

Agenzia di Sviluppo Locale - GAL Genovese - P.IVA 01094850995  -  Informativa sui cookie credit