Strategia di Sviluppo Locale 2014-2020


Progetti europei


Altre iniziative



Progetti realizzati


Archivio News

Multimedia

Link




       home
L'arte della tessitura: dalla seta al jeans

02-04-2010 Tessuti, colori, forme, moda: sono questi i protagonisti della mostra “Fili di Liguria: l'arte della tessitura dalla seta al jeans" che da sabato 3 aprile a giovedì 30 settembre viene ospitata negli spazi della millenaria Abbazia di San Fruttuoso, splendida proprietà del FAI – Fondo Ambiente Italiano a Camogli (GE).

La mostra illustra, grazie a sussidi didattici e materiali originali, quella che è stata ed è tutt’oggi la grande tradizione ligure nel campo della produzione tessile e ne ripercorrerà la storia, le tecniche, gli utilizzi, oltre che la ricaduta economica e sociale. Nel percorso espositivo - che comprende alcuni spazi dell’Abbazia e la Torre Doria - sono presentati splendidi tessuti prodotti da due storiche aziende liguri, la Tessitura Artigiana Gaggioli di Zoagli e la tessitura De Martini di Lorsica, dai cui telai a mano prendono ancora vita delicati damaschi e velluti dagli effetti cromatici ineguagliabili, morbidi e luminosi, frutto di un gusto straordinario unito ad una impareggiabile perizia tecnica.

Stupore e meraviglia anche di fronte all’originalità dei motivi e alla perfezione tecnica dei sontuosi abiti di tre dame del patriziato genovese effigiate dal Rubens - Brigida Doria Spinola - e dal Van Dyck - Paolina Adorno Brignole Sale e Caterina Balbi Durazzo - perfettamente riprodotti, dopo un accurato studio filologico dei tessuti e delle decorazioni originali, da abili artigiani liguri e in questa occasione esposti in mostra.

Grazie alla collaborazione con collezionisti privati, è inoltre allestita una sezione dedicata a preziosi tessuti tipici: pizzi al tombolo e merletti, tra cui il macramé, particolare manufatto di tradizione mediorientale che i naviganti liguri impararono a conoscere e a riprodurre nel corso dei loro frequenti viaggi mercantili. Le ultime due sezioni sono invece dedicate alla produzione di tessuti cosiddetti “poveri”, ma di grande utilità per la vita e la sussistenza delle popolazioni dell’entroterra: la canapa e la “tela di Genova”, ovvero il celeberrimo tessuto jeans - tinto con il colorante azzurro estratto dall’isatis tinctoria (pianta meglio conosciuta come “guado” o “gualdo” particolarmente diffusa in Liguria) - che prese appunto il nome dalla città in cui veniva prodotto.

La mostra “Fili di Liguria: l'arte della tessitura dalla seta al jeans" - promossa da FAI – Fondo Ambiente Italiano, Associazione Culturale “Echi di Liguria” e Comune di Camogli – è organizzata in collaborazione con la Regione Liguria, la Camera di Commercio di Genova, il Museo Etnografico e il Museo Diocesano di La Spezia e il Museo del Damasco di Lorsica.

Orario mostra:
Dal 3 aprile: tutti i giorni dalle ore 10,00 alle ore 15,45.
Da maggio a settembre: tutti i giorni dalle ore 10,00 alle 17,45.
Biglietto di ingresso:
Adulti: Euro 7,00; Ridotti (bambini 4-12 anni): Euro 4,50; Aderenti FAI: Euro 2,00.


Agenzia di Sviluppo Locale - GAL Genovese - P.IVA 01094850995  -  Informativa sui cookie credit