Strategia di Sviluppo Locale 2014-2020


Progetti europei


Altre iniziative



Progetti realizzati


Archivio News

Multimedia

Link




       home
Le migliori ricette genovesi sul Piatto d`Ardesia

29-04-2010 Già la forma lo rende speciale. Anziché tondo, infatti, il Piatto d`Ardesia del Genovesato conta otto lati. E porta con sé il valore aggiunto di un materiale di pregio come l`ardesia, ma non solo. A brillare sulla famosa pietra nera di Liguria sono i colori delle creazioni firmate dai giovani studenti dell`Accademia Ligustica di Belle Arti.
Un disegno per ognuno dei trenta ristoranti che hanno aderito all`iniziativa congiunta di Provincia, Camera di Commercio di Genova, Accademia di Belle Arti, ristoratori genovesi aderenti a Fepag-Ascom Confcommercio e Fiepet-Confesercenti, Agenzia di Sviluppo GAL Genovese.

A partire dal primo maggio, i clienti che in questi ristoranti sceglieranno il menù dedicato riceveranno in dono il prezioso Piatto d`Ardesia del Genovesato ed entreranno di diritto nel Circolo dell`Ottagono: una community dedicata a coloro che amano turismo, gastronomia, arte e artigianato tipico. Grazie a questa iscrizione, del tutto gratuita, puntualmente verranno informati su iniziative turistiche in provincia di Genova, occasioni di visita a mostre e musei, serate a tema nei ristoranti del Circolo.

"Con questa iniziativa - ha spiegato Anna Maria Dagnino, assessore al Turismo della Provincia di Genova - intendiamo sostenere le realtà produttive del territorio, fra queste ci sono certamente i ristoratori, coinvolgendo le associazioni di categoria perché riteniamo che solo con il confronto e il conforto di chi lavora sul campo si possano ottenere risultati importanti, anche con investimenti ridotti. Il progetto punta a promuovere il nostro territorio attraverso tre filiere, quella della gastronomia di qualità, delle eccellenze nell`artigianato tipico e della cultura del nostro territorio. Abbiamo per i prossimi mesi l`intenzione di organizzare una serie di iniziative per promuovere i Ristoranti del Piatto d`Ardesia, dislocati per la maggior parte nelle vicinanze del mare, anche all`interno delle Expo del Genovesato, rilanciando in questo modo anche il rapporto tra costa ed entroterra".

Ed è proprio nell`entroterra della Fontanabuona che si estrae la famosa pietra nera di Liguria, utilizzata in tutto il mondo per la produzione di biliardi, anche quello del famoso film con Paul Newman “Il colore dei soldi”.
"Il settore oggi, come molti altri comparti dell`economia, è in crisi - è intervenuto Corrado Bacigalupo, presidente Comunità Montana Fontanabuona - e molti operatori hanno abbandonato la produzione. Questa iniziativa permetterà di far conoscere, anche oltre i nostri confini regionali, l`ardesia ligure e la sua storia. Una grande storia. Basta fare l`esempio della Necropoli di Chiavari che recentemente, in occasione della Settimana della Cultura, abbiamo riaperto in località Chiapparino: dai reperti conservati è chiaro come già nel settimo secolo a.C. l`ardesia venisse usata nella costruzione delle tombe. Per il futuro abbiamo in progetto di rendere visitabile per il largo pubblico la cava di ardesia di Isolona d`Orero, grazie ai fondi europei destinati a piccoli musei, gestiti dalla Provincia di Genova in collaborazione con la Regione Liguria. Speriamo di riuscire a farlo già in occasione dell`Expo Fontanabuona di agosto".

Naturalmente il menu dedicato del "Piatto di Ardesia del Genovesato" porterà in tavola i piatti tipici della cucina ligure. Infatti i ristoranti che hanno detto sì all`iniziativa del Piatto d`Ardesia sono tra quelli che hanno ottenuto il marchio della Camera di Commercio "Genova Gourmet", che valorizza la tipicità della gastronomia genovese con l`impegno dei ristoratori a proporre nei menù piatti realizzati secondo le ricette della tradizione.
All`interno del progetto è inoltre prevista la realizzazione di serate di promozione dell`iniziativa anche nelle regioni limitrofe, con la partecipazione di più ristoranti associati. In queste occasioni gli invitati riceveranno in omaggio il piatto simbolo del progetto, decorato con "L`Onda" e realizzato dal maestro Raimondo Sirotti che ha raccontato: "Quando mi è stata presentata l`idea mi sono prefissato lo scopo di uscire dai vecchi canoni di piatti decorati in maniera semplice, raffigurando a esempio solo qualche ortaggio. L`impegno è stato quello di elevare il profilo culturale degli oggetti, mettendo in campo l`entusiasmo e la preparazione degli studenti dell`Accademia".

"Questo progetto da una parte ben si sposa con l’intenzione di dare un giusto riconoscimento alla capacità professionale e all’esperienza
- ha dichiarato Biagio Peres, presidente Fiepet Confesercenti Genova - , e dall’altra pone l’accento sul concetto che la cucina è un fatto culturale, che aiuta a conoscere e a capire la realtà di un territorio complesso come quello genovese".

“La nostra Agenzia di Sviluppo ha scelto di dare il proprio contributo a questa iniziativa di grande qualità che va nel segno del sostegno alle produzioni tipiche - è intervenuta Marisa Bacigalupo, presidente Agenzia di Sviluppo GAL Genovese - e valorizza le potenzialità del settore ardesiaco, in un momento di grossa difficoltà delle imprese. Proprio questo tipo di azioni di marketing territoriale sono indicate nella nostra Strategia di Sviluppo Locale, relativa ai nuovi finanziamenti Leader, per migliorare la realtà produttiva e turistica della Fontanabuona e della Val Trebbia. La sinergia tra ristoratori, artisti di pregio e istituzioni non potrà che sancire il successo di questa bella idea”.



Tutte le informazioni sul progetto (ideato e coordinato d Dimensione Riviera) sono a disposizione sul sito www.ristorantidellardesia.it o nel portale turistico della Provincia di Genova.

Questa la lista, da Ponente a Levante, dei 30 ristoranti che aderiscono all`iniziativa.
Cogoleto: Ristorante Benita
Arenzano: Ristorante Portichetto
Pegli: Ristorante La rose en table
Genova: Antica Trattoria Lupo, Ristorante Il Veliero, Ristorante Tre Merli Porto Antico, Ristorante Da Rina, Antica Cantina i 3 Merli, Ristorante Le Rune, Ristorante Zeffirino, Ristorante Il Genovino, Ristorante Andrea, Antica Osteria della Castagna, Ristorante Gigino, Ristorante Bottega del Re, Osteria degli Artisti
Recco: Ristorante Da Lino
Camogli: Ristorante Rosa; Ristorante Cenobio dei Dogi, La Cucina di Nonna Nina
S. Margherita: Locanda di Colombo, Ristorante Skipper;
Rapallo: Ristorante Romantico, Ristorante Da Mario, Ristorante Montallegro
Chiavari: Ristorante Monterosa
Sestri Levante: Ristorante San Marco
Moneglia: Antica Osteria u Limottu, Ristorante La Ruota, Ristorante Campana d`Angiò




http://www.ristorantidellardesia.it
Agenzia di Sviluppo Locale - GAL Genovese - P.IVA 01094850995  -  Informativa sui cookie credit