Strategia di Sviluppo Locale 2014-2020


Progetti europei


Altre iniziative



Progetti realizzati


Archivio News

Multimedia

Link




       home
Trekking: domenica 9 maggio ecopasseggiata lungo i il tour dei forti

03-05-2010 Domenica l’appuntamento per gli amanti delle passeggiate, meglio delle escursioni è nella piazza del capolinea di Sant’Eusebio alle 8,30. Provincia di Genova, Cai e Aics organizzano il Trekking urbano dei forti”. Non lasciatevi spaventare dal parolone trekking, come ha spiegato l’assessore Giulio Torti si tratta di “una ecopasseggiata in uno degli scenari più belli che si possa immaginare. Dalla torre di Quezzi al forte di Santa Tecla sulle alture di San Martino, passando per forte Richelieu sarà l’occasione per scoprire belvedere incantevoli come quello di forte Ratti o ammirare il recupero in corso a forte Santa Tecla ad opera dei volontari della protezione civile”.
Il percorso si snoda, fra Val Bisagno e levante cittadino, sull’arco di 9 chilometri dei 16 dell’intera cinta dei forti genovesi che si estende dalla Crocetta di Sampierdarena e forte San Giuliano in Albaro. Il tempo di percorrenza, tutto sotto il vigile ausilio di una trentina di steward del club alpino, è attorno alle 4, 5 ore di marcia. Una passeggiata impegnativa alla portata di chi abbia un minimo di allenamento e sia fornito delle necessarie pedule, o come si chiamo oggi scarponcini da trekking. Il dislivello è di 340 metri dalla partenza, 220 metri, al punto più altro: i 650 metri di forte Ratti. Il rientro prevede la discesa dei Bedinotti sino a via Mosso, al pronto soccorso, dove fa capolinea il 18 e si può tornare comodamente a Brignole.
Le iscrizioni, gratuite si possono già fare o presso l’ufficio sport della provincia (0105499931) o presso il Cai (010592122), ma anche all’ultimo minuto a Sant’Eusebio. L’Amt garantisce due corse una alle 7,50 (linea 480) e l’altra alle 8,10 (482) in partenza da Brignole, la provincia ha noleggiato un pullman per gli escursionisti in partenza sempre da Brignole.
Gino Dellacasa dell’Aisc ha ricordato come “la cinta muraria genovese è un percorso unitario unico in Europa, una piccola muraglia cinese che offre spunti naturalistici e paesaggistici di rara bellezza, come l’orto botanico a forte Diamante o la chiesa interretta di santa Tecla nell’omonimo forte e comunque è un tuffo nella storia della nostra città”.
L’assessorato allo sport della provincia, oltre al contributo organizzativo, omaggerà tutti i partecipanti di un simpatico e pratico berretto da trekking e una borraccia ecologica.


Agenzia di Sviluppo Locale - GAL Genovese - P.IVA 01094850995  -  Informativa sui cookie credit