Strategia di Sviluppo Locale 2014-2020


Progetti europei


Altre iniziative



Progetti realizzati


Archivio News

Multimedia

Link




       home
Mortaio genovese 2010: il racconto della gara

17-05-2010 Alessandro Rombo nuovamente sul podio del “Mortaio Genovese 2010”. Un Campione in carica che rinnova la sua maestria a fare il pesto, sbaragliando ben dieci allievi dell’Istituto Professionale Nino Bergese di Sestri Ponente.
La competizione si è svolta questa mattina nelle sale di Villa Doria Podestà a Prà, sede del Parco del Basilico. A sfidarsi nella prima prova ad eliminazione diretta Torrigino Gabriele, Vilardo Gianluca, Parodi Anna, Castellano Stefano, Schirra Deborah, Cardillo Simone, Triki Matteo, Ge Wen Marika, Sinanaj Lubjana, Caputo Alessandro. Dieci minuti di tempo per fare la famosa salsa ligure“Mi piacerebbe molto tornare in sfida con Carlo Torrigino, – afferma il Campione in carica Alessandro Romboè molto bravo, lo scorso anno infatti ha vinto il Premio Speciale per la miglior preparazione. Ognuno di noi ha un proprio modo di pestare, di dividere gli ingredienti o di lavorarli assieme. A seconda di come si pesta e si amalgama, la salsa viene in maniera diversa”.
Giovane, Alessandro Rombo, ma già in grado di valutare, giudicare e “rubare il mestiere” agli insegnanti. E guai a definirlo carrarese: “Mi sono trasferito a Carrara da due anni, ma sono di Genova da generazioni e io mi sento genovese!”. La sfida iniziale termina. Le salse vengono poste in barattoli anonimi e siglati con una sequenza di cifre e lettere.
La parola passa ai giudici. Luigi Barile - Progettista di corsi di degustazione di basilico e pesto genovese, Ferruccio Repetti – Giornalista, Virgilio Pronzati - Enogastronomo e docente di gastronomia, Dante Taccani - Preside dell'IPSSAR "Nino Bergese" Genova, Aldo Tedesco - Consigliere del Consorzio del Pesto Genovese, Paolo Vitiello - patron dell'Ostaja, Pietro Attilio Uslengo - Cancelliere della Confraternita del Pesto hanno dovuto valutare la consistenza,  il colore e l’odore, per poi assaggiare e stabilire il rapporto di armonia tra gli ingredienti.
A stillare la classifica della prima prova è Virgilio Pronzati: “Il livello di questa gara è superiore rispetto ai Campionati di Pesto, tant’è vero che tra tutte le salse non è risultato un vincitore assoluto ma un ex aequo tra Deborah Schirra e Stefano Castellano, che si sono aggiudicati 500 punti ciascuno e la possibilità di sfidare il Campione”.
Pochi minuti di pausa, si lava il basilico, si preparano gli ingredienti e si riparte. All’opera questa volta tre giovani che corrono verso un riconoscimento importante.
Altri tre barattolini anonimi, altri assaggi, analisi di colore, gusto, compattezza. E poi il giudizio finale: Alessandro Rombo nuovamente vincitore. Per lui la targa 1° classificato, la medaglia d’oro offerta dall’Unione Operatori Economici di Prà e l’opportunità di fare uno stage presso “La cucina di Gian Paolo”, il nuovo locale di Gian Paolo Belloni, sito a Pieve Alta. Per la sua scuola, l’Istituto Professionale G. Minuto di Marina di Massa, una targa e un mortaio.
“Il mio pronostico – dichiara Rombo - era sbagliato: non ha vinto Torrigino. Peccato. Quando ho visto che la sfida sarebbe stata a tre mi sono un po’ preoccupato: era più difficile vincere. Ora termino il mio 4° anno di scuola e intanto penso all’Università del Gusto di Bra, dove vorrei iscrivermi”.
Una vita, giovanissima, passata a studiare ricette, a perfezionarle e personalizzarle e un’idea: dedicarsi alla pasticceria.

La classifica della prima prova:
Torrigino Gabriele (CD05) - punti 484
Vilardo Gianluca (DZ10) - punti 424
Parodi Anna (EF07) - punti 488
Castellano Stefano (EH08) - punti 500
Schirra Deborah (FG06) - punti 500
Cardillo Simone (GH05) - punti 432
Triki Matteo (CZ04) - punti 396
Ge Wen Marika (BE09) - punti 378
Sinanaj Lubjana (AN03) - punti 436
Caputo Alessandro (AH01) - punti 398


La classifica dei finalisti:
Rombo Alessandro (LM72) - punti 548 - IPSSAR "Giovanni Minuto" di Marina di Massa
Schirra Deborah (ZC49) - punti 526 - IPSSAR "Nino Bergese" di Genova

Castellano Stefano (TH08) - punti 520 - IPSSAR "Nino Bergese" di Genova

L'iniziativa, promossa dall’Assessorato all’Agricoltura della Provincia di Genova, è stata organizzata dal Parco del basilico, dall’IPSSAR Nino Bergese di Genova e dal Consorzio del pesto genovese, in collaborazione con il Municipio VII Ponente del Comune di Genova, con il Comune di Mele, con la Confraternita del Pesto, con il Comitato per la valorizzazione del Ponente. Con il contributo di: Unione Agricola Genovese, Consorzio per la tutela dell'Olio Extra Vergine di Oliva D.O.P. - Riviera Ligure, Coop Liguria, Charta srl, Consorzio del pesto genovese, La cucina di Gian Paolo, Ascom-Fepag, Trattoria dell'Andrea, "La Scolca", Le Botteghe del Borgo (CIV Genova Pra).



 -  Guarda le foto (8)

Sito Parco del Basilico
Agenzia di Sviluppo Locale - GAL Genovese - P.IVA 01094850995  -  Informativa sui cookie credit