Strategia di Sviluppo Locale 2014-2020


Progetti europei


Altre iniziative



Progetti realizzati


Archivio News

Multimedia

Link




       home
Il Gruppo Virtuale dei Cuochi Italiani al Parco del Basilico

26-05-2010 17 gennaio. Una ricorrenza speciale per la cucina italiana all'estero, quando centinaia di ristoranti italiani in tutto il mondo servono, nell'arco delle 24 ore di fuso orario, lo stesso piatto. Da un capo all'altro del globo. Da un continente all'altro. Nel 2008 fu il Carbonara Day, l'anno successivo venne il Risotto alla Milanese Day. E a gennaio 2010 è stata la volta del Tagliatella Day.  Il prossimo potrebbe essere il Pesto Day: una giornata internazionale dedicata al piatto principe della cucina genovese.  In un momento particolarmente significativo, considerato che il 2011 in Russia e Brasile sarà l'anno degli italiani. E a Mosca e Rio De Janeiro verrà organizzata una intera settimana dedicata al pesto e al Genovesato.
L'idea  della ricorrenza del 17 gennaio è del gruppo Gruppo Virtuale dei Cuochi Italiani (sito http://www.itchefs-gvci.com/) , nato nel 2001 con l'obiettivo di tutelare la nostra cultura gastronomica nel mondo.  Perché la cucina italiana non ha confini. Ovunque tu vada, all'estero, sei sicuro di imbatterti in qualche ristorante italiano. Spesso di qualità, anche se non mancano le brutte sorpese, perché l'imitazione non è mai come l'originale.
"Siamo nati come Forum di discussione su internet - spiega il giornalista Rosario Scarpato, fondatore del Gruppo Virtuale dei Cuochi Italiani insieme allo chef Mario Caramella - . Lo scambio di informazioni, le indicazioni sulla reperibilità delle migliori materie prime italiane, l'attenta valutazione delle offerte di lavoro, il forte legame con l'Italia sono alcuni tra gli argomenti che si ritrovano quotidianamente nel fitto scambio di messaggi. Diverse ormai le iniziative che hanno fatto del nostro un gruppo autorevole, capace non solo di far parlare della cucina italiana nella maniera più adeguata e rigorosa, ma anche di muovere significativamente le esportazioni dei nostri prodotti più importanti".
In preparazione al 17 gennaio 2011, una delegazione del Gruppo Virtuale dei Cuochi Italiani ha visitato il Parco del Basilico di Genova Pra' e ha realizzato diverse interviste ai protagonisti di questa realtà. A fare gli onori di casa Cristina Giusso, della società Charta srl, la società responsabile del Parco; il basilicoltore Domenico Gaggero che ha aperto le sue serre all'occhio della telecamera del Gruppo Virtuale e l'ambasciatore ligure della cucina italiana nel mondo, Gian Paolo Belloni "Zeffirino".
"La cucina è musica - ha commentato Gian Paolo Belloni che tra i fornelli ci sta da quando aveva tredici anni e sa cosa vuol dire aprire un ristorante italiano all'estero - , ma c'è musica e musica . Ecco perché è importante l'esistenza di Associazioni come questa che tutelano i nostri prodotti e la nostra cucina nel mondo. E' importante documentarsi, conoscere la storia e la tradizione gastronomica del tuo Paese, anche per fare il confronto con gli altri".


Agenzia di Sviluppo Locale - GAL Genovese - P.IVA 01094850995  -  Informativa sui cookie credit