Strategia di Sviluppo Locale 2014-2020


Progetti europei


Altre iniziative



Progetti realizzati


Archivio News

Multimedia

Link




       home
Mostra del Tigullio a Chiavari

15-10-2010 A Chiavari, da giovedì 21 a domenica 24 ottobre 2010 la 153esima edizione della " Mostra del Tigullio: le tipicità del territorio diventano eccellenze" (scarica il file allegato per il programma dettagliato).
Il tema di quest’anno è il rapporto fra tradizione e innovazione. Protagonisti istituzioni, associazioni di categoria e aziende locali, ma anche scuole e giovani del territorio. Oltre a dibattiti e convegni, concerti, premiazioni, mostre … e la città diventa uno spazio espositivo a cielo aperto


La Mostra del Tigullio, nata nel 1793, raggiunge quest’anno la sua 153° edizione e, ripercorrendo la tradizione, intende individuare le direttrici dell’innovazione. Si apre con queste finalità l’edizione 2010 della Mostra organizzata dalla Società Economica di Chiavari. Significativi i numeri: 14 tra convegni, tavole rotonde e momenti di incontro, oltre 30 rappresentanti di associazioni di categoria ed esponenti istituzionali invitati, circa 15 realtà imprenditoriali e 15 istituti scolastici partecipanti. Tra gli ospiti illustri a livello nazionale, sono stati invitati: il Ministro della Difesa, Ignazio La Russa, e Carlo Sangalli, Presidente Nazionale Confcommercio. Il taglio del nastro si svolgerà giovedì 21 ottobre, presso la sede della Società Economica, in via Ravaschieri, 15 a Chiavari, alle ore 17.30, alla presenza di rappresentanti istituzionali ed autorità cittadine.

Numerose le tavole rotonde e i convegni a cui parteciperanno associazioni di categoria, rappresentanti istituzionali (regionali, provinciali e comunali) e voci dalle imprese. Il programma prevede focus di approfondimento che riguardano i settori principali dell’economia del Tigullio, tra cui: l’industria nel territorio e le risorse a disposizione per la sua salvaguardia; l’analisi del sistema turistico tigullino, gli strumenti economici di cui dispone e la comparazione con altre realtà turistiche simili; le prospettive di sviluppo e le dinamiche legate al settore del commercio; la ricerca dell’eccellenza nell’artigianato e nelle PMI; come favorire l’innovazione nel settore agricolo; le prospettive di sviluppo nel Tigullio per le energie rinnovabili e per una cultura d’impresa sostenibile.

Gli eventi principali e gli obiettivi della 153° Mostra del Tigullio.  Tanti gli appuntamenti in programma. Giovedì, alle ore 21, al Teatro Cantero, si svolgerà la serata inaugurale all’insegna della musica d’autore delle scuole genovese e francese. La serata sarà anche l’occasione per l’assegnazione dei riconoscimenti agli studenti che hanno partecipato al sondaggio “Il Tigullio del futuro”.

Da giovedì 21 ottobre, la città si trasformerà in un grande spazio espositivo, con mostre permanenti sulle eccellenze del territorio.  All’interno della rassegna di quest’anno, uno spazio particolare verrà dedicato alla presentazione di un volume dedicato alla Sedia di Chiavari, che sarà, inoltre, protagonista di formule espositive sperimentali e creative. Chiuderà la manifestazione la cerimonia di consegna del “Premio Turio Copello” ad artigiani ed artisti che si siano particolarmente distinti per l’eccellenza delle loro creazioni.

Il programma della mostra di questa edizione prevede le seguenti ATTIVITA’ PERMANENTI:

Mostra dell’artigianato
Tecnostruttura di Villa Rocca e Atrio Palazzo Rocca

Gli artigiani, protagonisti dell’evento, mostreranno il processo produttivo dalla materia all’opera finita. Gli stand rappresentano i più significativi ed antichi mestieri del territorio, conservati grazie alla professionalità di esperti ed abili artigiani.

La mostra vuole testimoniare il forte legame tra le produzioni artigianali ed il territorio in cui hanno avuto vita. Per citarne alcune: l’ardesia della Valfontanabuona, i Damaschi e i Tessuti di Lorsica, la Filigrana, la famosa sedia di Chiavari, il macramè, i velluti di Zoagli e molto altro ancora da scoprire visitando la mostra.

Ad accompagnare l’esposizione ci sarà una mostra fotografica sull’artigianato ad opera di Francesca Cambi, fotografa che ha studiato non solo i processi di produzione, ma anche la passione, la dedizione e la cura che contraddistinguono gli artigiani nella lavorazione delle proprie opere.


Arte in città
Centro storico di Chiavari

Grazie alla collaborazione del CIV (Centro Integrato di Via), la Società Economica di Chiavari e la Galleria Cristina Busi, i negozi del Centro Storico di Chiavari diventeranno delle vere e proprie Gallerie d’Arte.

Nella vetrina di ciascun negozio che partecipa all’iniziativa, verrà esposta un’opera fra i vincitori del prestigioso Premio Turio Copello. Le opere verranno contestualizzate nella vetrina dai commercianti stessi e la migliore vetrina verrà premiata a fine manifestazione.

La Galleria Cristina Busi, nel corso dei venticinque anni di attività, è divenuta un punto di riferimento per artisti e collezionisti ed oggi può offrire una esaustiva panoramica di opere degli autori operanti nel Tigullio.

Nell’allestimento che vedrà coinvolti più di sessanta esercizi commerciali verranno presentati artisti liguri storicizzati (Avigdor, Beraldo, Buzzi, Buder, Castagnino, Cassinelli, Costa, Carreca, De Laurentis, Falcone, Gualerzi, Lavagnino, Perissinotti, Rambaldi, Salietti), artisti vincitori del Premio Turio Copello (Casoni, Coppola, Dall’Orso, Defila, Di Maulo, Galbiati, Grande Job, Martone, Mazzola, Neonato, Rocca, Ronco, Sanguineti, Sturla, Ugolini, Zaffino, Zappettino), artisti contemporanei liguri e operanti sul territorio (Berzsenyi, Baricchi, Bec, Bixio, Buldrini, Canepa, Carossi, Colombara, Confortini, Copello, Diana, De Angelis, Ghiglione, Ginepri, Gioventù, Govannetti, Jammet, Lagomarsino, Leverone, Locci Luzati, Maillard, Molgani, Raggi, Senno, Sirotti, Tassisto, Valente, Zanardi).
In concomitanza con la mostra del Tigullio, la Galleria Cristina Busi, nella sede di Chiavari (via Martiri della Liberazione 95) presenterà la personale di Luiso Sturla, artista nato a Chiavari ma di risonanza nazionale. Elemento fondamentale dell’opera di Sturla è la luce che pare filtrare in questo suo mondo silenzioso, notturno, attraverso la nostalgia della sua terra, del suo fiume ma anche attraverso le nebbie, dove appaiono figure, fantasmi del passato, cose appena intraviste o forse solo intuite, insetti “fastidiosi”, la luna o la luce di un eclisse, il bagliore di un lampo o di un incendio, luci ed ombre che diventano presenze di un mondo a lui familiare, protagonista di questo suo universo fatto di sogni e ricordi. Luiso Sturla, col suo operato ostinato, quotidiano e coerente, senza mai rinunciare alle più intime radici, crea poesia, sulla carta e sulla tela.
L’artista, che quest’anno ha festeggiato gli 80 anni, presenterà tutte opere recenti dove Arte e Vita si mescolano e comunicano in un’atmosfera ricca di sentimento, in un magma di colori sapienti.


Immagini dal Tigullio
Chiesa dei Filippini

“Immagini dal Tigullio” vuole essere una collettiva di fotografi che in diversi modi e maniere interpretano il territorio:

TIFF – Tigullio Foto Forum – Circolo fotografico nato a Sestri Levante nel 2002 porterà un’esposizione collettiva con tema IL TIGULLIO CHE PRODUCE, rappresentazione degli aspetti produttivi di piccola e media dimensione del territorio tigullino.

CLAUDIO PIA – nature photographer – Due passioni lo contraddistinguono: l’amore per la fotografia e l’amore per la Val d’Aveto. La maggior parte delle sue foto sono frutto di un intenso e continuo studio del territorio, mille escursioni, tante fonti interpellate, studio sui libri e su internet. Questo lo ha portato a fotografare specie rarissime, relitti glaciali e piante che rappresentano delle vere e proprie unicità naturalistiche.

MICHEAL REPETTO – Giovane fotografo chiavarese, ha studiato alla prestigiosa Scuola Kaverdash di Milano. La sua attività si concentra sulla ricerca del dettaglio e sulla sperimentazione di nuove tecniche fotografiche. Presenterà uno studio fotografico sui capitelli dei portici di Via Martiri della Liberazione.


La Natura risplende – Il verde in città
Piazza della Fenice

L’installazione, curata da aziende florovivaiste del Tigullio in collaborazione con alcuni agronomi, ricostruirà un’aiuola con la varietà di fiori e piante tipiche del territorio. L’installazione sarà divisa in diversi settori ciascuno dei quali rappresentativo di un “ambiente” caratteristico del Tigullio.


Musei della Società Economica di Chiavari
Via Ravaschieri 15 Chiavari

Per tutta la durata della Mostra del Tigullio, i musei storici nella sede della Società Economica di Chiavari rimarranno aperti gratuitamente al pubblico dalle ore 10.00 alle ore 12.30 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00.  Documenti rari e cimeli vari sono custoditi e aperti al pubblico nel Museo Storico, uno dei più importanti del periodo risorgimentale, e nel Museo degli ex Combattenti delle due Guerre Mondiali. Il Museo Garaventa contiene, invece, una ricca collezione di opere dell’importante artista genovese. C’è, infine, la Museo-Quadreria di Palazzo Ravaschieri che ospita importanti quadri di epoche diverse che vanno dal periodo fiammingo al Novecento di artisti prevalentemente, ma non esclusivamente, locali.


PREMIO TURIO COPELLO
Cerimonia di premiazione
Domenica 24 ottobre ore 10.30
Sala Ghio Schiffini
Società Economica di Chiavari
Via Ravaschieri 15

Com’è tradizione dal 1872, anche in questa 153° edizione della Mostra del Tigullio la Società Economica di Chiavari indice ed organizza il Premio Turio Copello riservato storicamente ad artigiani ed artisti che svolgano o abbiano svolto con eccellenza la loro attività nell’antico Circondario di Chiavari.
La Commissione Giudicatrice, costituita in seno alla Società Economica, consegnerà ai premiati due medaglie d’oro ricavate dal conio di antiche medaglie dell’Economica. Una medaglia sarà assegnata ad una ditta artigiana o ad un artigiano che, con la sua produzione, si sia particolarmente distinto/a per pregi di ideazione ed esecuzione, concorrendo così al perpetuarsi delle tradizioni dell’artigianato locale. L’altra medaglia va all’artista che si sia particolarmente distinto per la sua opera.


SONDAGGIO: IL TIGULLIO DEL FUTURO
Cerimonia di premiazione
Giovedì 21 ottobre 2010 ore 21.00
Teatro Cantero
Piazza Matteotti 23, Chiavari

Il Tigullio visto con gli occhi dei giovani studenti delle scuole superiori è terreno fertile per coltivare idee e progetti di vita?
La Società Economica di Chiavari, in collaborazione con il Banco di Chiavari e della Riviera Ligure (Gruppo BPL), ha ascoltato l’opinione dei diretti interessati lanciando: “IL TIGULLIO DEL FUTURO. La bussola per conquistare il posto giusto”, sondaggio rivolto agli studenti delle scuole superiori (classi 4° e 5°) presenti sul territorio. Ai vincitori, proclamati da un’apposita commissione, saranno assegnati interessanti riconoscimenti.
Attraverso un questionario a risposta aperta rivolto agli studenti, sono state individuate le aspettative dei più giovani riguardo al lavoro, alle loro ambizioni e ai loro progetti e le attività più significative che le istituzioni locali potrebbero avviare per supportarli nel loro percorso di crescita nel territorio in cui vivono. Sabato 23 ottobre, gli studenti parteciperanno, inoltre, ad una tavola rotonda presso la Società Economica. Sarà l’occasione per proporre le loro idee a rappresentanti istituzionali, delle associazioni di categoria e del mondo del lavoro.


File

brochure.pdf

Agenzia di Sviluppo Locale - GAL Genovese - P.IVA 01094850995  -  Informativa sui cookie credit