Strategia di Sviluppo Locale 2014-2020


Progetti europei


Altre iniziative



Progetti realizzati


Archivio News

Multimedia

Link




       home
La creazione di un prodotto turistico per l'entroterra genovese

19-04-2011
Un incontro aperto a operatori turistici e rappresentanti delle Istituzioni locali. Un vero e proprio talk-show col quale fare luce sulle strategie di sviluppo e di integrazione tra soggetti per la creazione del prodotto turistico dell'entroterra genovese.  È quanto andato in scena lunedì mattina a Rocca d’Aveto, frazione di Santo Stefano, al talk “Scacco matto al turismo, insieme si può” organizzato da Cescot e Confesercenti con il contributo della Fondazione Carige e la collaborazione di Regione Liguria e Provincia di Genova.
In particolare, la presidente di Confesercenti Patrizia De Luise ha voluto sottolineare quanto sia indispensabile giocare insieme la partita che riguarda il turismo: « La competizione turistica avviene ormai per territori, non basta lo sforzo dei singoli. Tutti gli operatori, di qualsiasi settore, devono sentirsi coinvolti in un processo di promozione e commercializzazione, soprattutto in questa sfida per un turismo sostenibile».
L’assessore provinciale Anna Maria Dagnino, nel riconoscere l’importanza di questi incontri che mettono a confronto il mondo delle Istituzioni con quello dei privati, ha evidenziato una ripresa del turismo nell’anno appena trascorso: «Nel 2010 il comprensorio delle Valli Aveto, Graveglia e Sturla ha registrato un incremento del 10%, mentre in tutta la Provincia abbiamo assistito ad un aumento delle presenze italiane rispetto a quelle straniere. Resta tuttavia di fondamentale importanza, per un definitivo balzo in avanti della competitività turistica del nostro territorio, risolvere il problema della banda larga
 
Fiore all’occhiello del progetto e sintesi della collaborazione tra Sistema Turistico Locale e Istituzioni è stato, senza dubbio, la creazione del sito internet www.entroterragenovese.it, portale per la promozione del territorio che implementa l’offerta turistica delle dieci Valli del Genovesato Val Bisagno, Val d’Aveto, Valle Sturla, Val Graveglia Val Fontanabuona, Val Petronio, Val Polcevera, Val Trebbia, Valle Scrivia, Valli Stura e Orba – con le attrazioni paesaggistiche, naturali e museali di ciascuno dei 59 comuni coinvolti. Il portale, che già oggi si attesta ai primi posti nella visualizzazione sui principali motori di ricerca Google e Bing, in virtù di questo posizionamento offre agli operatori turistici una non trascurabile forza anche dal punto di vista commerciale. Inoltre, www.entroterragenovese.it è l’unico sito di questa tipologia ad offrire il servizio di geolocalizzazione su Google Maps di tutti gli eventi, musei, località, ristoranti e alberghi che si possono trovare nei dintorni della destinazione prescelta.
 
 
“Sono particolarmente felice che la presentazione di questo progetto sia avvenuta in questo comprensorio –  commenta Marisa Bacigalupo, presidente dell’Agenzia di Sviluppo Gal Genovese -. Non dimentichiamo che il primo “Gal” aveva nella sua denominazione le parole Antola e Penna. E che negli anni abbiamo investito moltissimo nelle aree attrezzate utilizzando aziende specializzate di questo comprensorio.
Tanto è stato fatto anche per la pesca turistica attrezzata che rappresenta una risorsa fondamentale per queste zone e molti investimenti sono stati indirizzati alla creazione di una ricettività alternativa.
Ora è il momento di mettere a frutto questi investimenti e, grazie a strumenti innovativi come il portale, creare ricchezza per il territorio”.


Agenzia di Sviluppo Locale - GAL Genovese - P.IVA 01094850995  -  Informativa sui cookie credit