Strategia di Sviluppo Locale 2014-2020


Progetti europei


Altre iniziative



Progetti realizzati


Archivio News

Multimedia

Link




       home
Contratto di fiume: il contributo del GAL Genovese

18-02-2016
 
Questa mattina, 18 febbraio, a partire dalle 9.00 presso l'Istituto Agrario Marsano, a San Colombano Certenoli, si è tenuto un incontro aperto al pubblico sul tema "Contratto di fiume per l'Entella e le sue vallate", cui hanno partecipato numerosi rappresentanti delle Amministrazioni locali e delle imprese delle valli Fontanabuona, Graveglia e Sturla, oltre ai rappresentanti della Regione Liguria e della Città Metropolitana di Genova.
Il contratto di fiume appare come un’importante opportunità per la realizzazione di uno strumento operativo di programmazione locale sostenibile e partecipata, basato sulla valorizzazione dei corsi d’acqua e più in generale delle risorse paesaggistiche e storico-culturali del territorio del bacino imbrifero dell’Entella. 
 
L’Amministrazione Comunale di Chiavari, in qualità di coordinatore e per conto del Comitato promotore, ha invitato l’Agenzia di sviluppo GAL Genovese a prendere parte alla segreteria tecnica e ai lavori di questa mattina. Sono intervenute la Presidente Marisa Bacigalupo e Angela Rollando, che hanno evidenziato l’importanza della gestione e della programmazione dei processi partecipativi e l’avvio della predisposizione del Piano d’Azione del Contratto di Fiume in modo da utilizzare al meglio le opportunità di finanziamento offerte sia dai fondi strutturali gestiti e cofinanziati dalla Regione Liguria, sia dai finanziamenti diretti europei, quali i programmi Life e Horizon 2020.
 
Tra le prime opportunità di finanziamento da attivare, particolarmente interessante, appare l’utilizzo della Misura 16.05 Sostegno per azioni congiunte per la mitigazione del cambiamento climatico e l'adattamento ad esso e sostegno per approcci comuni ai progetti e alle pratiche ambientali in corso. Tale misura di cui si attende l’apertura del bando da parte della Regione Liguria potrà consentire da un lato il consolidamento del partenariato per la gestione del Contratto di fiume e dall’altro la progettazione puntuale e le azioni preliminari per l’attuazione di interventi specifici volti a recuperare in un ottica sostenibile e produttiva aree in stato di abbandono, vulnerabili da un punto di vista idrogeologico; conservare e proteggere i suoli, limitando fenomeni di erosione e il rischio di dissesti idrogeologici; salvaguardare e tutelare il paesaggio agrario e l’ambiente nel suo complesso; rafforzare le reti locali territoriali, riconoscendo alle imprese agricole/forestali, un ruolo attivo nel recupero e nel presidio del territorio; definire regole d'uso e modelli di approccio, anche innovative, alle diverse realtà territoriali (fonte www.agriligurianet.it).
 
 


Agenzia di Sviluppo Locale - GAL Genovese - P.IVA 01094850995  -  Informativa sui cookie credit