Strategia di Sviluppo Locale 2014-2020


Progetti europei


Altre iniziative



Progetti realizzati


Archivio News

Multimedia

Link




       home - Ambiente e Territorio
La strana coppia

05-11-2009 Da oggi, martedì 3 novembre, i genovesi potranno mettere lattine e scatolette, materiali riciclabili in metallo, nei contenitori stradali di color giallo, quelli attualmente dedicati alla raccolta differenziata della plastica.

Nel 2008 i contenitori a disposizione per la raccolta della plastica erano 1.260 che nel 2009 sono diventati quasi 1.700, grazie alla sistemazione di oltre 400 contenitori su altre porzioni del territorio cittadino con una migliore capillarizzazione del servizio, accompagnata da una razionalizzazione dello stesso. Inoltre, le campane azzurre che erano dedicate alla raccolta dei metalli saranno eliminate restituendo parcheggi e spazi alla città o sostituite con altri contenitori per altro materiale riciclabile.

Grazie a questa iniziativa sarà più agevole e facile, per tutti i genovesi, la separazione e il riciclo di questi importanti materiali. Un servizio nuovo di Amiu che rientra nei piani di potenziamento della raccolta differenziata, una scelta dell’azienda per rispondere alle sollecitazioni della Amministrazione comunale. L’obiettivo è quello di puntare ad una raccolta differenziata di qualità che è il presupposto per una migliore gestione dei rifiuti che permette di ottenere materiali riciclabili di maggiore valore, capaci di essere riassorbiti da nuovi cicli produttivi con risparmio di risorse naturali.

Nel 2008 Genova ha mandato al riciclo ben 3.995 tonnellate tra plastica, lattine e metalli, il 30% in più rispetto al 2007 dove le tonnellate riciclate sono state 3.119. Un trend più che positivo che ha riguardato anche il totale della raccolta differenziata di Genova, passata da 37.319 tonnellate del 2006 alle 70.135 tonnellate del 2008.

Plastiche e metalli raccolti insieme nei contenitori gialli saranno inviati ad un impianto di separazione in grado di dividere da una parte la plastica e, successivamente tramite nastri trasportatori e apposite calamite, separare l’alluminio dall’acciaio e dalla banda stagnata. In questo modo il materiale raccolto e differenziato dai genovesi entrerà nella filiera del riuso presso i consorzi relativi.

La plastica recuperata andrà, infatti, al Consorzio Corepla, o alle aziende che aderiscono al consorzio, per essere riciclata e rientrare nel ciclo produttivo sotto forma di oggetti di uso quotidiano come maglioni in pile, giochi per bambini, cestini per la spesa o panchine.

I metalli recuperati (che siano alluminio, banda stagnata e acciaio) consentono di risparmiare fino al 95% di materia prima vengono invece, mandati o al CNA (Consorzio Nazionale Acciaio) o al CIAL (Consorzio Italiano Alluminio). Ad esempio in Italia tutte le caffettiere immesse sul mercato (bastano 37 lattine per farne una) sono fatte di alluminio riciclato.

Da questa settimana inizierà anche una campagna di comunicazione sui principali media e sui muri della città il cui slogan sarà “LA STRANA COPPIA - DA OGGI PLASTICA E LATTINE INSIEME NEI CONTENITORI GIALLI”, inoltre su ciascun contenitore dedicato alla raccolta di plastica e metalli sarà posizionato un adesivo esplicativo con l’elenco di tutti i materiali conferibili (vd. allegato).

Anche nelle scuole primarie genovesi verrà distribuito il nuovo episodio della collana di fumetti Trashformers dal titolo “IL GIALLO DEI RIFIUTI SCOMPARSI”, dove gli originali personaggi della collana dedicata alla raccolta differenziata creata da Amiu per i più piccoli, dovranno risolvere un vero e proprio mistero e trovare una nuova casa ai diversi personaggi in metallo (vd. copertina fumetto allegata).



Agenzia di Sviluppo Locale - GAL Genovese - P.IVA 01094850995  -  Informativa sui cookie credit