Warning: mysql_result() [function.mysql-result]: Unable to jump to row 0 on MySQL result index 4 in /web/htdocs/www.agenziadisviluppogalgenovese.com/home/pagine.php on line 100
Strategia di Sviluppo Locale 2014-2020


Progetti europei


Altre iniziative



Progetti realizzati


Archivio News

Multimedia

Link




       home -
Strada del Castagno

 

La “Strada del Castagno – itinerario dei prodotti delle Valli Genovesi” è un itinerario riconosciuto ai sensi della Legge Regionale 13/2007, attraverso otto valli (Valle Sturla genovese, Val Polcevera, Valle Scrivia, Val Trebbia, Val Fontanabuona, Valli Aveto, Graveglia e Sturla e Val Petronio) per riscoprire il mondo del castagno, la sua cultura e tutte le eccellenze ambientali e culturali che caratterizzano questo ampio territorio.
L'associazione omonima che costituisce l'organismo di gestione dell'itinerario è nata nel 2005 e coinvolge ad oggi circa centocinquanta soci per la maggior parte rappresentati da aziende agricole, agriturismi, strutture ricettive, ristoranti, imprese di trasformazione, cooperative, consorzi di tutela, associazioni e, oltre all'Agenzia di Sviluppo Gal Genovese, le associazioni di categoria, i parchi e alcuni Comuni. 

Il primo risultato è stata la creazione di una serie di itinerari che permettono di visitare l’entroterra fruendo di tipologie diverse di utilizzo e di valorizzazione e che si rivolgono a più target di turisti. Questo lavoro è riassunto e illustrato dalla pubblicazione “La Strada del Castagno”: una guida di 36 pagine, abbinata ad una cartina specifica del territorio interessato dalla Strada.



Lettera all'Ass. regionale Barbagallo sul problema del cinipide del castagno

14-02-2013
L'Associazione Strada del castagno ha organizzato ieri un incontro dedicato al tema del cinipide, ormai noto a molti quale causa della malattia del castagno. La riunione, introdotta dalla Presidente dell'Associazione Marisa Bacigalupo, ha visto l'interessante ed accurato intervento  del Dott. Storace, dirigente del Settore Fitosanitario della Regione Liguria che ha relazionato sulle strategie dell'ente nel fronteggiare il diffondersi del parassita con strumenti che, laddove utilizzati, hanno avuto riscontro positivo.
In particolare l’utilizzo dell’antagonista Torymus Sinensis ha dato ottimi risultati tramite “lanci” mirati nelle aree più colpite. Questa pratica sebbene incrementata negli anni, a partire dal 2004, investe ancora pochi territori limitati per estensione.

Gli associati presenti hanno espresso la loro preoccupazione per il diffondersi della malattia che sta seriamente minacciando la produzione di castagne e gli annessi prodotti trasformati (farina e derivati, miele di castagno etc …).

L'Associazione perciò ha deciso congiuntamente di inviare la relazione dell'incontro all'Assessorato all'Agricoltura della Regione Liguria, con lo scopo di  sensibilizzare l'ente a perseverare nelle azioni di difesa da questo parassita. Di seguito la lettera inviata all'Assessore competente.
 
Gent.mo Assessore Barbagallo,
nella giornata odierna si è svolta presso gli uffici dell’Agenzia di Sviluppo Gal Genovese una riunione dei soci dell’Associazione Strada del Castagno – Itinerario dei Prodotti delle Valli Genovesi, alla quale ha preso gentilmente parte anche il Dott. Storace, dirigente del Settore Fitosanitario della Regione Liguria, per discutere del grave problema del Cinipide del Castagno.
Gli associati presenti hanno espresso la loro preoccupazione per il diffondersi della malattia che sta seriamente minacciando la produzione di castagne e gli annessi prodotti trasformati (farina e derivati, miele di castagno etc …). Tale filiera stava riscontrando negli ultimi anni un trend positivo e con buone prospettive di sviluppo che il crollo della produzione imputabile al Cinipide ha gravemente compromesso.
Anche dal punto di vista ambientale e della fruibilità turistica viene rilevato come la situazione determinatasi costituisca un elemento peggiorativo della condizione dei boschi del nostro territorio, che appaiono meno attrattivi dal punto di vista turistico, fatto particolarmente preoccupante considerando la capillare diffusione di questa varietà arborea.
Dalla riunione è emerso l’impegno della Regione nel fronteggiare il diffondersi del parassita con strumenti che, laddove utilizzati, hanno avuto un riscontro positivo.
In particolare l’utilizzo dell’antagonista Torymus Sinensis ha dato ottimi risultati tramite “lanci” mirati nelle aree più colpite. Questa pratica sebbene incrementata negli anni, a partire dal 2004, investe ancora pochi territori limitati per estensione.
Da quanto espresso dai soci presenti, tra cui il Parco Antola, Coldiretti, Legacoop, CIA, Confesercenti, Confcooperative, UNPLI Liguria, Associazione “Liguria Biologica”, Associazione C.A.S.T. e Associazione Paradase si ritiene prioritario intensificare il numero di interventi sul territorio. In particolare vengono segnalate alcune aree, significativamente colpite dal Cinipide, nei seguenti Comuni: Vobbia, Valbrevenna, Crocefieschi, Savignone, Ronco Scrivia, Rovegno, Fontanigorda, Gorreto (Loc. Fontanarossa), Moconesi, Tribogna, Lumarzo, Uscio, Avegno, Mezzanego e Borzonasca.
Fiduciosi che il percorso iniziato e fin qui portato avanti così efficacemente possa limitare i danni prodotti dal parassita, speriamo che possiate accogliere la nostra richiesta, rendendoci disponibili anche per una futura collaborazione su una tematica per noi così importante e vitale.



Il cinipide del castagno
13-02-2013 Si è svolto stamani presso la sede dell'Agenzia di Sviluppo GAL Genovese l'incontro organizzato dall'Associazione Strada del castagno dedicato al tema del cinipide, noto a molti quale causa della malattia del castagno. La riunione, introdotta dalla Presidente dell'Associazione Marisa Bacigalupo, ha visto l'interessante ed accurato intervento del Dott. Storace, dirigente del Settore Fitosanitario della Regione Liguria che ha relazionato sulle strategie dell'ente nel fronteggiare il diffondersi del parassita con strumenti che, laddove utilizzati, hanno avuto riscontro positivo. ...continua


Adotta anche tu un albero di castagne
20-11-2009 Questo slogan caratterizzerà la campagna lanciata sul web dall`Agenzia di Sviluppo GAL Genovese. L`obiettivo è chiaro e ambizioso: salvaguardare il patrimonio boschivo castanicolo nella nostra regione e nella provincia di Genova.
Qui la produzione di castagne risulta ben distribuita su buona parte del territorio. ...continua

Agenzia di Sviluppo Locale - GAL Genovese - P.IVA 01094850995  -  Informativa sui cookie credit